In Spagna:


1.    Ai ricchi si fanno pagare più tasse, aumentandole sui redditi più alti e con una patrimoniale sulle grandi ricchezze e non si fa nessun condono per gli evasori.
2.    Si aumenta il salario minimo del 22,3% (quasi un quarto in più) e si abrogano le leggi che hanno attaccato i diritti del lavoro e la contrattazione collettiva.
3.    Si aumentano le pensioni minime e si eliminano i ticket per i pensionati, si istituisce un reddito minimo e si tagliano le tasse universitarie, si interviene sugli affitti e si fa un piano di edilizia popolare, più asili nido, congedi parentali paritari tra donne e uomini.
4.    Si danno maggiori risorse contro la violenza di genere.
5.    Si fanno vere politiche di accoglienza e per i diritti dei migranti.

Bisogna tornare in piazza senza farci intimorire.

di Gianmario Leone – il manifesto -

Intervista all’eurodeputata Eleonora Forenza. «Il clima politico attuale favorisce questo scenario. Puntare continuamente il dito contro la presunta invasione di migranti legittima i fascisti ad agire come meglio credono»

L’indignazione e la rabbia del giorno dopo. Per chi da una vita si batte per i diritti degli ultimi, contro l’arroganza e la prepotenza di chi invece ancora oggi, incredibilmente, ha ancora diritto di parola e di azione in questo Paese.

Grazie alla generosa ospitalità e collaborazione dei compagni e delle compagne di Arci Persichello il circolo PRC-SE Rosa Luxemburg di Cremona organizza giovedì 13 settembre a partire dalle ore 19,30: CENA CON GIOCO!!!

Tra le tante brutte notizie che circolano sui giornali in questi tempi bui finalmente si è aperto un inaspettato spiraglio di luce: la Commissione paesaggio del comune di Cremona ha legittimamente bocciato i progetti dei prossimi due supermercati cittadini per prescrizioni non ottemperate dai committenti. La Commissione aveva subordinato il proprio parere favorevole alla soluzione di alcuni rilievi mossi ai progetti relativamente alla salvaguardia dei manufatti storici presenti in una delle aree interessate, all’impatto visivo delle nuove strutture rispetto al contesto e a quello, non secondario, dei parcheggi e della circolazione stradale in zone già abbondantemente congestionate dal traffico.

Da totale profano, passare sotto questo cavalcavia, da qualche tempo mi procura notevole apprensione.

Da oggi ancora di più.

Mi auguro che Galimberti, in altre circostanze così pieno di scrupoli, anche questa volta si voglia attivare.

Allegati:
Scarica questo file (IMG_20180814_183852.jpg)IMG_20180814_183852.jpg[ ]3115 kB
Scarica questo file (IMG_20180814_184112.jpg)IMG_20180814_184112.jpg[ ]3201 kB

Casalmaggiore dal 23 al 26 agosto al Lido Po la 12°edizione della festa  ‘Rive Gauche’  

Il programma della ‘quattro giorni’,dal 23 al 26 agosto è stato diffuso  nell’ omonimo circolo di Rifondazione comunista-Sinistra Europea.

Ecco il programma

Cremona Rif.Comunista e Potere al popolo contrari alla scelta di Galimberti di negare la trascrizione all'anagrafe alla coppia di donne

Esprimiamo ferma contrarietà per la scelta del sindaco Galimberti di negare la trascrizione presso l'anagrafe cittadina dello stato di co-genitorialità per una coppia omosessuale, negando il riconoscimento di una famiglia di fatto.

Le convinzioni personali del sindaco non dovrebbero prevalere: siamo infatti in un Paese laico e il primo cittadino rappresenta tutte le cittadine e tutti i cittadini.

E' imbarazzante, inoltre, che il sindaco, eletto per lo schieramento di centro-sinistra alle ultime elezioni amministrative raccolga il plauso dei rappresentanti politici della destra locale, da sempre contrari al riconoscimento dei diritti per le persone lgbti+ e le loro famiglie.

 Rifondazione Comunista e Potere al Popolo sono da sempre al fianco del movimento lgbti+ e lo sono anche questa volta e ogni volta che si tratti di riconoscere concretamente e rendere effettivamente esigibili diritti e tutele per tutti e tutte.

Esprimiamo quindi piena solidarietà alle famiglie arcobaleno - quotidianamente oggetto di attacchi omofobi e sessisti - per le quali chiediamo pieno riconoscimento giuridico come in ogni Paese civile.

Francesca Berardi (Rifondazione Comunista - SE Cremona)

Lorenzo Lupoli (Potere al Popolo! Cremona)

"Una vita contro la mafia 1978-2018. A 40 anni dall'assassinio di PEPPINO IMPASTATO oggi come allora ribellarsi è giusto!" Iniziativa 21 Luglio a Cremona presso ALAC.

 

"Una vita contro la mafia

1978-2018. A 40 anni dall'assassinio di PEPPINO IMPASTATO

oggi come allora ribellarsi è giusto!"

 

Sono passati quarant'anni dall'assassinio di Peppino Impastato, assassinio direttamente legato alla sua militanza politica e sociale. 

Ci sembra importante e giusto parlare ancora di Peppino e delle persone che con lui facevano quotidiana attività antimafia in mezzo alla gente cercando di capire cosa è cambiato in questi

anni nelle attività mafiose e nel loro radicamento e cosa

significhi oggi opporsi alla mafia.

 

Ci aiuteranno due ospiti d'eccezione

SALVO VITALE e FARO DI MAGGIO compagni di lotta di Peppino

 

intervistati da STEFANO PRANDINI autore di "Mafie all'ombra del

Torrazzo".

 

sabato 21 luglio ore 18 c/o ALACremona - cortile - v. Gioconda, 3

 

+++ A fine chiacchierata aperitivo solidale! +++

 

- - -

 

Organizza Rifondazione Comunista-SE di Cremona e Crema

con la collaborazione e l'adesione di ALAC - Associazione

LatinoAmericana Cremona e del circolo ARCIbassa di Gussola