Ci lascia Ivano Piazzi.

Se n'è andato Lupo, all'improvviso. Fino a poche settimane fa prometteva di tornare come sempre a Cremona per il 25 aprile. Era l'ultimo partigiano cremonese della 17esima Brigata Garibaldi del colle del Lys in val di Susa. Sempre attivo e disponibile a parlare nelle scuole, con i giovani e in mille occasioni per trasmettere e raccontare con passione e vivacità la sua esperienza di vita partigiana. L'anno scorso all'Anpi abbiamo passato con lui un bel pomeriggio, festeggiando il suo 90esimo compleanno, tra canti, parole e ricordi. "90 senza paura, auguri Lupo"! era lo striscione augurale che l'ha accolto nella sede dell'associazione.

Ricordiamolo così, attivo e determinato, con le passioni di sempre e la sua grande umanità.

Ciao Lupo!

RIFONDAZIONE COMUNISTA - SINISTRA EUROPEA ELEGGE MAURIZIO ACERBO NUOVO SEGRETARIO NAZIONALE

Il Comitato politico nazionale di Rifondazione Comunista, al termine del X congresso nazionale del partito, che si è concluso domenica 2 aprile, a Spoleto, ha eletto Maurizio Acerbo come nuovo segretario nazionale del PRC.

Pescarese, classe 1965, Maurizio Acerbo è stato deputato, consigliere regionale in Abruzzo e comunale a Pescara, componente della segreteria nazionale di Rifondazione Comunista, ed è da sempre attivo nei movimenti e nelle lotte sociali e ambientaliste.

Leggendo la lettera del Comune di Cremona, con la quale viene convocato per oggi 3 aprile il Consiglio Comunale, apprendiamo   che la comunicazione che farà il Sindaco in merito alla posizione assunta dall’ANAC sulla partnership industriale A2A-LGH sarà a porte chiuse.

Ci domandiamo in quale delle clausole di riservatezza previste dall’art. 81, comma1, lettera d) del regolamento del Consiglio Comunale rientri l’argomento: si discutono questioni che comportano apprezzamenti su qualità personali, attitudini, meriti e demeriti individuali, oppure argomenti la cui riservatezza è imposta dalla legge o la cui trattazione palese (discussione pubblica) possa essere pregiudizievole per il patrimonio Comunale?

È terminato il percorso nel territorio cremonese-casalasco del X Congresso del Partito della Rifondazione Comunista - SE.
Al Congresso federale di domenica 19 marzo hanno partecipato i delegati eletti nei tre circoli di Cremona, Piadena e Casalmaggiore, alcuni iscritti e simpatizzanti e diversi invitati rappresentanti di soggetti del mondo politico, associativo e sindacale locale. Erano presenti infatti la Camera del Lavoro Cgil col segretario generale Mimmo Palmieri e la segretaria della categoria Flc-Cgil Laura Valenti, il presidente dell'ANPI Giancarlo Corada, la presidentessa dell'Arci Emanuela Ghinaglia, Lapo Pasquetti per Sinistra Italiana, Diego Antonioli per l'Altra Europa con Tsipras, Barbara Gamba per Possibile, Giampiero Carotti portavoce del Comitato ACQUA Pubblica, Vincenzo Prarolo presidente dell'associazione Filiera Corta Solidale, Elia Braga per l'associazione d'Amicizia Italia-Cuba, Dario Betti per il circolo Arci di Persichello e la Federazione dei Comunisti Anarchici, Marco Pezzoni portavoce del Coordinamento Democrazia Costituzionale, Ezio Corradi per il Coordinamento dei Comitati Ambientalisti della Lombardia.

La celebrazione del 60° dei Trattati di Roma coincide con il momento di massima crisi dell’Europa come disegnata a Maastricht.

 

Rifondazione Comunista rivendica di aver fin da allora contrastato quell’impostazione che in Italia godeva di consenso unanime, in nome di un’idea radicalmente alternativa di cosa dovesse essere la costruzione europea. Un’idea che avesse al centro lo sviluppo del “modello sociale europeo”, del welfare e dei diritti del lavoro, e non ne costituisse invece la negazione.

DECIMO CONGRESSO DEL PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA - 

SINISTRA EUROPEA 

 

 

CONGRESSO della FEDERAZIONE di CREMONA

 

 

DOMENICA 19 MARZO 2017 dalle ore 9,00 alle ore 12,30

a CREMONA presso la sede di via CAVITELLI 4

E' notizia di oggi la sonora bocciatura da parte dell'ANAC guidata dal magistrato Cantone dell'operazione di "partnership" tra LGH e A2A, fiore all'occhiello dell'amministrazione comunale di Cremona. Questo prodigio d'alta finanza è stato il motivo principale della nostra uscita dalla maggioranza in comune e dalla lista Sinistra per Cremona-Energia Civile. Se da una parte eravamo certi che fosse un errore epocale decidere di svendere i servizi pubblici locali ad un colosso quotato in borsa, dall'altra avevamo anche qualche ragionevole dubbio sulla legittimità dell'operazione.

"Fino a quando il capitalismo e il sistema salariale domineranno, il solo tipo di lavoro considerato produttivo sarà quello che produce plusvalore, che crea profitto. Da questo punto di vista, la ballerina di varietà le cui gambe portano profitto nelle tasche dell’impresario è un lavoratore produttivo, mentre tutta la fatica delle donne e madri proletarie fra le quattro mura domestiche è considerata improduttiva. Ciò suona brutale e folle, ma corrisponde esattamente alla brutalità e alla insensatezza della nostra attuale economia capitalistica. E cogliere chiaramente e nettamente questa brutale realtà è il primo compito della donna proletaria". Rosa Luxemburg